martedì 18 dicembre 2007

In un centro commerciale sotterraneo

18 dicembre 2007

In questi giorni non sto facendo niente degno di esser messo su internet. Sto sempre in casa a fare da babysitter al piccolo M.Y. cercando di imparare come si fa il bagnetto e come si cambiano i pannolini. Per ora credo di aver imparato (ma e' solo la mia opinione), come si prepara il biberon con il latte in polvere. Ma non mi lamento perche' e' chiaro che deve essere cosi'. Un giorno mangiera' come suo babbo, ed allora si' che mi lamentero' (dei conti della spesa!)

Dato che sapevo che il periodo che non sarei piu' andato in giro filmando e fotografando sarebbe arrivato (a dire il vero continuo a fotografare-filmare, ma solo il piccolo, quindi si tratta di film-foto che non mettero' mai on line), in precedenza avevo filmato un po' di cose mai pubblicate che pian piano mettero' su YouTube e delle quali scrivero'qua un po' alla volta.

Il 21 novembre 2007, proprio il giorno che ho girato i video nella metropolitana (clicca QUA) e sul Midland Square (clicca QUA e QUA), avevo pure filmato una passeggiatina nel centro commerciale sotterraneo presso la stazione centale di Nagoya (Meieki). Non e' l'unico a Nagoya (un'altro bello grande e' Central Park, a sakae) ma era quello piu' vicino.

Tutte le guide turistiche concordano: in Giappone, nelle grandi citta', quando esci dalle stazioni principali della metropolitana, senza accorgertene ti ritrovi in un labirinto (sotterraneo) pieno di negozi, ristoranti, agenzie viaggio, filiali bancarie, bar, pizzerie, ecc. E spesso, continuando a camminare, ti ritrovi dentro a grandi centri commerciali (come Mitsukoshi, Tokyu Hands, Takashimaya, solo per dirne tre) oppure dentro a grattacieli pieni di uffici che sono le sedi di grandi e famose ditte (come la Toyota che possiede il Midland Square). Insomma, volendo uno puo' scendere dal treno, passeggiare con gli amici, bere un caffe', far la spesa e/o andare a lavorare, senza nemmeno uscire all'aperto. molto comodo quando piove o quando e' troppo caldo (sotto c'e' pure l'aria condizionata).
Be'... un conto e' leggerlo, un altro e' vederlo con i propri occhi. E poi quando non vedi ne' scritte sui muri, ne' sporcizia per terra, ne' gente che chiede l'elemosina, ti rendi veramente conto che sei in un altro paese. E pensi a come sarebbe bello se anche nel tuo paese fosse possibile tutto cio'... Questo video non rende giustizia alla realta', ma ci ho provato. Buona visione


CLICCA LA FOTO E GUARDA IL VIDEO

Stay Tuned.

6 commenti:

mylla ha detto...

uéééé fai immagini + ferme c'ho il mal di mareeee

Marco Ferri ha detto...

@ Mylla: hai ragione, chiedo venia.
Tuttavia piu` fermo di cosi` fo fatica. Camminando e riprendendo, la mano (stanca) non sta ferma, acci e poi denti!

Giovanni ha detto...

Uè, sentito niente?

WASHINGTON (Reuters) - Un terremoto di magnitudo 6.2 ha colpito oggi il nord del Giappone, 108 chilometri a nordest della città di Sendai, sulla costa orientale. Lo riferisce l'Istituto geologico Usa. Secondo l'istituto il terremoto, con epicentro a soli 47,5 chilometri di profondità, ha avuto luogo alle 15.04 italiane.

mylla ha detto...

Ciao giappino caro, volevo fare a te, a Mamiko e al piccilo M. tanti, ma tanti tanti, auguri di buon 2008, che sia pieno di amore e tenerezza, salute, lavoro e e... tuuuuuutto ma proprio tutto quel che sperate. Un abbraccio mylloso!

Marco Ferri ha detto...

@ Giovanni:
In effetti avevo sentito la notizia in TV. Invece non ho sentito la terra tremare. L`epicentro era in un punto lontano da qua.

@ Mylla: Tante grazie degli auguri che ricambio.

Deva ha detto...

Good post.