lunedì 1 ottobre 2007

ABBUFFATA IN PIZZERIA



Ieri sera (30 settembre 2007) io ed Andrea siamo andati a mangiare una pizza al ristorante pizzeria Vecchia Riccione.
Andrea ha mostrato (sotto l'obbiettivo della digitale) come mangia una pizza diavola.
Io, se fossi in tutti voi, non lo imiterei.
Ma se volete farlo vi avviso: lo imitate a vostro rischio e pericolo.
Come direbbe Paolo Bitta di Camera Cafè: "Uomo avvisato...uomo avvisato!"
Buon appetito

Ps: se siete a dieta e/o soffrite d'anoressia, non cliccate l'immagine qua sopra....

Pps: Se invece vi sentite in grado di sfidarlo ad una gara di pizze, fate sapere, che qualcosa si potrebbe pure organizzare.

5 commenti:

Giovanni ha detto...

No, no: nessuna sfida. Non potrei tenergli testa.

mylla ha detto...

Alla faccia del bicarbonato di sodio, direbbe la mi'nonna! Anche io adoro tagliare la pizza in 4 e poi mangarne una ad una piegatate come fa il tuo amico, solo che io mangio pippa napoli e quella al prosciutto. Con metà di quella del tuo amico sarei stata pienissima, per non parlare delle maleficissime cochecole (mai sentito il plurale di cacacola?) che mi avrebbero riempito da sole.
Ma cosa ci han messo sulla pizza per farle prendere fuoco? Ahhh solo i romagnoli sanno essere così focosi!

mylla ha detto...

piesse: ma sbaglio o te sei dimagrito parecchio?

Marco Ferri ha detto...

@ Giovanni: nemmeno io riesco a tenergli testa....

@Milla: Credo che ci mettano qualche alcolico. Però non credere che in tuta la Romagna la pizza diavola sia così. Infatti quel ristorante ("La vecchia Riccione") è l'unico -fin'ora- in cui l'abbia vista.
In effetti durante l'estate sono calato di una decina di chili. Ho eliminato dalla mia dieta tutte (o guasi) le robe dolci e fritte. In più durante l'estate ho sudato parecchio all'aeroporto, scaricando e caricando di valigie le stive degli aerei.

mylla ha detto...

Che fatica solo a sentire! Bravo per la dieta, in Romagna si mangia di un bene oh!...